mercoledì 18 luglio 2007

La caducità della vita

Stamattina stavo andando al lavoro e, come ogni mattina, passo davanti all’edicola e leggo i titoli dei quotidiani locali…ogni giorno ci son notizie di incidenti, morti sul lavoro...insomma è molto molto raro leggere qualcosa di diverso da una disgrazia.

Comunque, senza divagare, stamattina il titolo diceva: “donna muore con la sua bambina mentre fa la doccia prima di partorire”.

Sono rimasta sconvolta più del solito, mi è venuto da pensare a quanto sia sospesa su un filo la vita…
Ho pensato alla gioia che dev’esserci stata in quella famiglia per l’arrivo di una nuova creatura…e poi, basta un attimo e “zac”!
tutto svanisce, dalla gioia si passa al dolore profondo senza nemmeno rendersene conto…

Ho pensato al futuro padre della bimba…un brivido mi ha percorso la schiena…non ho parole, non ci sono parole per poter descrivere quello che accade in momenti così…

La vita è un soffio, ma già tutti lo sappiamo..è che a volte siam così presi da mille altre cose che non ci diamo peso…non diamo il giusto valore a lei, alla vita, come se non dovessimo perderla mai, come se non dovesse perderla nemmeno chi ci sta accanto, chi amiamo…

…fatalità, proprio stamattina, mentre usciva di casa e mi salutava, ho pensato “questa potrebbe essere l’ultima volta che ci vediamo, potrebbe non succedere più”…

…forse avendo questo pensiero in testa si riesce a viver pienamente e intensamente ogni cosa…forse…


Technorati technorati tags: ,

3 commenti:

cielolibero ha detto...

Il cuore non regge se pensiamo ogni istante alle persone amate e quanto vorremmo "vivere" con loro, ogni istante, per sempre.

sakura ha detto...

lo capisco io l'ho provato sulla mia pelle e non è facile, puoi metterci tutte le buone parole che vuoi ma ti sconvolge

olimpianet ha detto...

Io per fortuna non ho ancora mai provato qualcosa di simile...ma mi vengono i brividi se ci penso e vorrei che non succedesse mai...almeno non in modo così brusco e improvviso...