venerdì 9 novembre 2007

Il massaggio shiatsu

Molte persone non sanno cosa sia lo shiatsu e quando parli loro dei massaggi shiatsu li associano ad un qualcosa di rilassante.

Se poi parli con i ragazzi, questi colgono al volo la scusa di volersi fare un massaggio per provarci con te!!! Ma questa è un'altra storia... ;-)

Dicevo...è normale associare l'idea del massaggio a qualcosa di rilassante e benefico.
Nel caso dello shiatsu, però, bisogna considerare che esso mira ad equilibrare il nostro corpo portando nuovamente l'energia nei punti dove essa non scorre più perchè è bloccata.

Durante un massaggio shiatsu ogni corpo reagisce a suo modo, le reazioni possono variare da persona a persona, e non sono mai prevedibili.

Se vi è mancanza di energia in un punto / zona del corpo è perchè tale punto è stressato. C'è quindi una situazione che noi abbiamo affrontato senza superarla e perciò si trova ancora lì, nel nostro corpo.
Con lo shiatsu la persona viene messa nuovamente a contatto con tale situazione, al fine di fargliela davvero superare, liberando così l'energia bloccata.
Questo significa che chi riceve un trattamento shiatsu potrebbe rivivere momenti passati (anche recenti) e quindi riprovare lo stesso stato emotivo, oppure sentire dolore fisico nella zona trattata in quanto viene ripristinata la sensibilità in tale zona.

Succede che ci son persone che si aspettano un massaggio totalmente rilassante e invece si trovano ad essere messi davanti a se stessi, in contatto diretto con il proprio corpo e questo li spaventa.

Qualche giorno fa, ad esempio, ho fatto un massaggio ad una persona: trattando la sua pancia è emerso un dolore molto forte in una certa zona...
Alla fine del trattamento questa persona era fortemente arrabbiata con me e pure con il mio Maestro (che conosce)!!! Non capiva cosa le avevo fatto e soprattutto si chiedeva perchè le avevo fatto così male.
Ho cercato di farle capire che quel dolore era già in lei, io la ho solo messa nella condizione di percepirlo.
Non credo lo abbia capito...

Technorati technorati tags: , , , , , , ,

14 commenti:

gianluca ha detto...

ciao, ti ho linkato

olimpianet ha detto...

Ciao Gianluca!
Grazie!!

^__^

Matteo L. ha detto...

Ciao olimpianet. Ti chiedo una cosa: ma il quick ping button di autopinger te l'hanno dato subito o dopo un pò? Perchè io mi son iscritto ma poi quando ho cercato di inserire l'indirizzo del mio blog mi dice che c'è un errore e non mi fa arrivare alla pagina del codice HTML. Magari tu mi puoi aiutare, non so :) Grazie e a risentirci

Andrea ha detto...

Ciao e complimenti per il blog!
ti invito a visitare il mio e se ti piace ci possiamo scambiare il link..
l'indirizzo è: www.civitaweb.blogspot.com

Caramon ha detto...

ciao olimpia come va? scusa se mi faccio vedere poco ma purtroppo l'università mi assorbe tutto il tempo!
Non sapevo la cosa del dolore e dei punti ecc...hehe :P
ti auguro un buon fine settimana!
ciao!!!

sciazzuka ha detto...

Ciao Olimpia!!
Io sto imparando ad usare in modo diverso le parole. Primo per riuscire a far capire bene, senza equivoci. (Una volta dando il nome del meridiano, la persona era convinta di avere qualcosa all'organo. Se uno è ipocondriaco, niente di più facile che agitarsi pensando ho sentito male nel meridiano del Fegato, ho un tumore al Fegato!!!). Secondo posso essere troppe, le parole. Nell'arco dei miei studi ho imparato a non usare parole come blocco, ristagno, ecc. perchè portano con se immagini negative. Parlare al positivo, guardando la meravigliosa vita del meridiano, della persona...difficile, perchè non sempre ti viene in mente la parola giusta. Se viene un dolore, nonè detto che riguardi escusivamente l'altro. Una volta è venuta una signora ricoperta di lividi. Aveva ricevuto shiatsu, forse in modo contratto, chissà?!?! Lei ha una vasta sensibilità cutanea e il solo tocco profondo le porta la frattura di piccoli capillari...Spero di averti fatto venire in mente altre soluzioni..........intanto abbracci

Cochise ha detto...

Olá, Olimpia!


It's been a while, I know, but I've been very busy (work, work and work!)and it's been very difficult for me to spare some times to my blog and my friends'.
It seems I'm the only one around here that doesn't speak Italian, right? I feel bad about that!
I'm very worried about something: where is your little bug??? Is she sick? Did you let her die? Please let me know, will you?
As far as I can understand, this post is about massage, right? Well, I'm so tired and tense, I could use one right now.


Hugs!!!

olimpianet ha detto...

@ Matteo: Ciao Matteo, se non ricordo male per il ping button ti danno il codice…però devi registrarti. Io ora son rientrata a vedere come funziona: quando ho fatto il login, nella mia pagina ci sono dei link in azzurro, tra cui “quick ping button”. Clicca lì e arrivi in una pagina dove ti dice di loggarti (anche se lo hai già fatto). Arrivi così nel tuo pannello di controllo dove vedi la url che tu hai registrato per fare il ping (prima di tutto devi fare quello). A sinistra ci sono i tool, tra cui il quick ping button, clicca lì e dovresti arrivare dove c’è il codice….
Spero le mie indicazioni ti possano aiutare….
A presto!
^__^


@ Andrea: Benvenuto nel mio blog Andrea! E grazie per i complimenti!!! Devo fare anche a te i complimenti per il tuo, è un blog molto bello!!! Per questo ti ho già inserito nella mia pagina di scambio link!!! Spero ricambierai…
:-)

@ Caramon: Mio caro, come ti capisco!!! Anche io, seppur non studio più, sono assorbita dal lavoro…riesco giusto a leggere i blog amici ma mai a commentare!!!
Beh…verranno tempi migliori anche per bloggare!!! Per ora devo concentrarmi di più sulla pratica dello shiatsu!!! Buon inizio settimana!!!

=__=

@ sciazzuka: Carissima, intanto grazie mille per i tuoi consigli!!! Io, seppur al terzo anno, ho iniziato a far pratica in modo più costante da poco e, in effetti, mi trovo sempre in difficoltà su cosa poter dire alle persone che tratto.
Cerco comunque di evitare riferimenti diretti allo shiatsu come nomi di organi o meridiani, proprio perché potrebbero preoccupare la persona….piuttosto provo ad incitarli a sviluppare quelle qualità che in loro scarseggiano (ad esempio: gentilezza, comprensione, ecc.).
Nel post ho inserito un po’ di riferimenti un po’ più “tecnici” per far capire agli “addetti”….
Per quanto riguarda il dolore, son anche qui d’accordo con te…e infatti, dopo la terapia, mi son chiesta se avrei potuto lavorare in maniera diversa da come ho fatto…
Forse sì, avrei potuto farlo…ma qui ci vuole buona esperienza per capire…e qualche errorino nella pratica aiuta a migliorare se lo si comprende…
Ma lo sai che mia mamma è sensibile come quella signora di racconti?
Per fortuna io lo so e quindi non le ho mai provocato lividi!!!
Grazie ancora e spero mi arriveranno altri tuoi consigli!!!
^__^
@ Cochise: Hi dear!!! Cocci Nella is gone away for a long journey. She said me that she wanted to see the world and not to stay here all the time!!!

So she left me, but I’m happy for her and I wish the best for her!!!

This post is about shiatsu massage, if you are tired and tense you can feel better with a shiatsu massage!!!! Try it!!!

Have a nice week!!!

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie

Anonimo ha detto...

Ciao, ho trovato il vostro blog tramite Google durante la ricerca di primo soccorso per un attacco di cuore e il tuo post sembra molto interessante per me.

Anonimo ha detto...

Suona bene, mi piace leggere i vostri blog, appena aggiunto ai miei preferiti;)

Anonimo ha detto...

Molto buon posto.

Anonimo ha detto...

Ah! finalmente ho trovato quello che cercavo. A volte ci vuole tanta fatica a trovare anche una minima parte di informazioni utili.